La Stampa Torino: Valzer sul piano per il salvataggio di Gtt Gli advisor: mancano 25 milioni. L’azienda: 15.

Oggi la sindaca incontra i sindacati.

A tre giorni dalla fine dell’anno la situazione è questa: per evitare il commissariamento di Gtt bisogna varare il piano industriale che dovrebbe assicurare alla società di trasporto pubblico una navigazione relativamente serena da qui al 2021. L’ultima versione del piano – firmata dagli advisor interni ingaggiati da Gtt e certificato anche dal revisore esterno, Deloitte – è arrivata alla vigilia di Natale ma è esattamente identica alla penultima del 12 dicembre (di cui riporta anche la data), almeno nelle conclusioni: per stare in piedi a Gtt servono nei prossimi quattro anni 133 milioni in più di quelli che saprà ricavare da sé; e di questi 133 milioni c’è al momento una ragionevole certezza su 108. Ne mancano 25, esattamente come due settimane fa.

apri articolo


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *